sabato 23 ottobre 2010

Kandoo _ Milano


Oramai l'abbiamo capito. A Milano il sushi è chic e alternativo. E infatti i ristoranti giapponesi o asian fusion pullulano. Così quando ho visto che Kandoo in viale Corsica 38 si rinnovava e offriva un aperitivo per re-inaugurarsi mi sono fiondata. Sì, perché io sono chic e alternativa. Ma con poche aspettative: nonostante i vari nomi sensuali cool anglofoni di fusion ed experimental non ci avevo mai trovato nulla. Sempre solita solfa, insomma. Ma se ti offrono degli spaghettini al grano saraceno aromatizzati al té verde con trito di anacardi le cose cambiano. E stavolta il nome complesso corrisponde ad un sapore complesso.
Io ci tornerei. Merita.
Interni come al solito di design, luci soffuse, toni sul giallo/oro e nero. Gente che non mangiava da una vita. Calca in crescendo, al crescendo sono partita per altri lidi. A tal proposito: marron glacé e caramello al sale rosa dell'Himalaya da Grom. E c'è solo questo mese. Da esperire.

Kandoo _ Nippon Restaurant . Viale Corsica 38, Milano.

2 commenti:

Piperita Patty ha detto...

Di giapponesi autentici approvati anche dal mio prof giapponese (di giapponese) consiglio il tomoyoshi endo, che è rinomato per essere carissimo, ma a pranzo ha dei menù per cui si sta sui 20 euro mangiando come maiali ed è pieno di giapponesi, per cui è autentico.
E'stato giappo-convalidato anche il Sapporo di sesto marelli. Anche quello ha menù a prezzi accettabili a pranzo, ma ha anche un'offerta più vasta.

Piperita Patty ha detto...

Di giapponesi autentici approvati anche dal mio prof giapponese (di giapponese) consiglio il tomoyoshi endo, che è rinomato per essere carissimo, ma a pranzo ha dei menù per cui si sta sui 20 euro mangiando come maiali ed è pieno di giapponesi, per cui è autentico.
E'stato giappo-convalidato anche il Sapporo di sesto marelli. Anche quello ha menù a prezzi accettabili a pranzo, ma ha anche un'offerta più vasta.