venerdì 8 ottobre 2010

Autopsie

Quando ho letto i dettagli dell'omicidio di Sarah Scazzi sono stata male. Ho visto degli istanti nella mente.E' per questo che non capisco per quale ragione i giornali insistono ancora su questa vicenda con i titoloni e i retroscena.
Non basta mai?
Non si dovrebbe semplicemente rispettare la memoria della ragazza e il dolore della famiglia?
No. Dobbiamo insultare il mostro, sapere i dettagli, cadere nello sconforto e nausearci fino al vomito.
Dobbiamo sventrare questo cadavere all'infinito.

Ndr: non volevo sapere i dettagli, ma in questi giorni sulla bacheca di Facebook sono venuti fuori decine di links e non era necessario cliccare leggere di più.

1 commento:

Anonimo ha detto...

Ho sempre detestato chi condivide e pubblica articoli riportanti i dettagli di una tragedia, qualunque essa sia... Sotto le mentite spoglie di un "Per non dimenticare". Se non vuoi dimenticare, non dimenticare punto. Taci e porta rispetto.
Anche se sto solo ripetendo le tue parole, quindi questo commento potrebbe risultare inutile, ci tenevo a farti sapere che apprezzo l'intervento soprattutto per la metafora usata... Centrato e bravissima.
Daniela F. (ho condiviso anche su fb tiè :) )